La forza dell’email marketing. I famosi B2B e B2S.

Uno dei punti di forza dell’email marketing è sicuramente la possibilità di andare a colpire un preciso target di riferimento. E’ importante quindi avere ben chiara la differenza tra due sigle molto diffuse in rete: B2B e B2C.

B2B significa Business To Business e si riferisce ad uno scambio commerciale di prodotti o servizi tra aziende.

Nell’email marketing questo tipo di comunicazione richiede uno stile più formale rispetto a comunicazioni per il B2C e deve preferibilmente indicare al suo interno in maniera precisa i benefici che l’azienda destinataria del messaggio può fruire, attraverso contenuti di più alto livello e preferibilmente non-promozionali.

B2C significa Business To Consumer e si riferisce a tutte le vendite effettuate direttamente al consumatore finale. L’email marketing B2C si presta decisa-mente bene alla comunicazione di offerte promozionali o sconti promozionali, anche circoscritti nel tempo, che possano favorire una risposta immediata dell’utente, spinto al clic attraverso una call to action diretta ed efficace.

Esistono infine il B2E (Business To Employee) per contraddistinguere le azioni tra azienda e dipendenti e il C2C (Consumer To Consumer), per azioni tra consumatore e consumatore.

Per approfondire l’argomento scrivici e sviluppiamo insieme la strategia giusta per te!

No Comments

Post A Comment